Risultati senza fatica: l’inganno della comunicazione

 In Blog, Coaching e formazione

risultati senza fatica

Un elemento ricorrente accomuna la comunicazione di moltissime aziende: il messaggio che acquistando il loro prodotto o servizio sarà possibile ottenere incredibili risultati senza fatica, o comunque con un impegno minimo.

Si tratta sia di grandi marchi che di piccole imprese che si propongono sul mercato millantando enormi vantaggi a fronte di un investimento quasi irrisorio se paragonato a ciò che viene dato in cambio.

Questo specchietto per le allodole attira moltissime persone perché l’idea di poter raggiungere i propri obiettivi senza sforzo è indubbiamente allettante e spesso il vantaggio proposto è talmente ambito che il rischio di buttare via i soldi sembra tutto sommato poco importante.

Senza fatica è la formula magica

Velocemente

La comunicazione afferma che il prodotto o servizio sarà in grado di farci fare la differenza in tempi da record rispetto al periodo che pensiamo ci possa volere per raggiungere un tale risultato: è sufficiente averlo per cambiare radicalmente la nostra situazione.

La pubblicità di un prodotto per dimagrire, ad esempio, ci dice che utilizzandolo potremmo perdere molti chili nel giro di pochissimo tempo.

Il nostro cervello non si sofferma per razionalizzare che fisicamente si tratta di qualcosa di difficilmente fattibile e nemmeno che un calo di peso tanto brusco possa essere pericoloso sull’organismo.

In questo caso ciò che conta è raggiungere rapidamente il proprio obiettivo per non dover più subire tutti gli svantaggi della situazione attuale e poterci finalmente godere un traguardo tanto agognato, un sogno appunto.

L’obiettivo a portata di mano

raggiungere obiettivi senza fatica

Finalmente la soluzione! Ecco quello che vuole indurci a pensare il messaggio.

Dopo aver fatto tanti sforzi o anche avere immaginato di doverli fare per arrivare al punto desiderato abbiamo la possibilità di eliminare la fatica che pensavamo fosse richiesta, dovuta, necessaria… e ottenere ciò che volevamo senza pagare pegno.

Non solo il prodotto proposto sembra addirittura andare oltre alle nostre aspettative: volevamo perdere 10 kg? Bazzecole: in due settimane questo può farcene perdere il doppio.

Praticamente un mezzo miracolo, come nella fede. E allora perché non avere fede che i sogni si possano realizzare senza fatica?

Certo che si possono realizzare, ma non in questo modo. Non è sensato pensarlo, in fondo in fondo sappiamo che le possibilità che questo avvenga sono scarsine. Non possiamo davvero credere che grazie al prodotto X perderemo 20 kg. mentre ci abbuffiamo quotidianamente di Nutella e ci ingozziamo di patatine fritte un giorno sì e l’altro pure.

Perché fare fatica ci pesa tanto?

La familiarità della fatica quotidiana

Il fatto che questo tipo di comunicazione sia così diffusa significa che è efficace, altrimenti sarebbe già caduta in disuso. Ma perché fare fatica è tanto spiacevole per le persone?

La fatica quotidiana è qualcosa che ben conosciamo e per di più in vari campi della nostra vita: lavoro, famiglia, relazioni. In ogni sfera ci viene richiesta una certa dose di impegno, talvolta più di quello che riusciamo a dedicarvi.

Per questo motivo cerchiamo soluzioni miracolose, non riuscendo a raggiungere i nostri obiettivi desideriamo fortemente essere sgravati dal peso di doverci pensare in prima persona e fallire, oppure ottenere i risultati che vogliamo a costo di grandi sacrifici, che non sempre siamo disposti a compiere.

I residui atavici

fatica sopravvivenza uomo

La struttura fisica dell’uomo non è adatta a compiere grandi sforzi, siamo privi di difese naturali, non abbiamo risorse per difenderci e l’unica arma che ci ha garantito la sopravvivenza è l’intelligenza.

Fisicamente quindi la fatica non era auspicabile perché negli scontri corpo a corpo con gli altri animali avere la meglio era improbabile: non abbiamo la resistenza fisica dei cavalli, non abbiamo la forza dei leoni, non abbiamo il veleno dei serpenti, non abbiamo artigli come i gatti… l’elenco è infinito.

Bisognava quindi trovare il modo di sopravvivere senza fatica o almeno cercando di limitarla, ecco perché il nostro cervello tende a ricercare soluzioni che comportino il minor dispendio di energie e risorse.

Non fare fatica è possibile?

Dipende: è possibile fare fatica senza percepirne il peso. Ciò che dobbiamo avere ben chiara è la direzione verso la quale andare, mettere a fuoco la piega che vogliamo dare alla nostra vita e rimanere coerenti verso di essa.

Il percorso per raggiungere gli obiettivi a quel punto diventa più semplice: dovremo sempre fare fatica, ma ci peserà molto meno.

Innegabilmente il fascino di azzerare completamente ogni sforzo è tanto, ma le probabilità che questo si verifichi e ci cambi la vita come nelle vincite alla lotteria sono davvero poche, quindi è meglio concentrarsi su ciò che vogliamo e organizzarci per raggiungerlo.

Talvolta non è facile capire cosa fare, come fare e cosa realmente vogliamo; può sembrare di non farcela ad ottenere ciò che vogliamo e poi scoprire che in realtà non stiamo facendo ciò che serve realmente. Quando ci si trova in queste situazioni l’aiuto di un life coach è molto utile per riuscire a orientarsi e a mettere a fuoco sia gli obiettivi che le modalità per raggiungerli.

Post recenti

Leave a Comment

0
brand e distribuzionesentirsi bene accettarsi